Le nostre Cultivar sono: 

Varietà Tuono e Filippo Cea o mandorla di Toritto.

Sono entrambe varietà Pugliesi di altissima qualità, Le mandole sono delle ottime alleate contro la stanchezza e l’affaticamento, sono preziose per prevenire numerose patologie, quali il diabete, le malattie cardiovascolari e l'obesità, fondamentali nella gestione del peso corporeo e tengono a bada i livelli di colesterolo.

Tuono ha un guscio semiduro, con seme grande a polpa dolce. È perfetta come snack e si presta molto bene come ingrediente principale per la preparazione di latte di mandorla, liquori, dolci e biscotti. 

Filippo Cea ha un guscio duro e un’alta percentuale di semi doppi, è la mandorla “eletta” della pasticceria. Impareggiabile, se non insostituibile, nella preparazione di dolciumi, farina di mandorla, latte di mandorla, marzapane. E’ tra le migliori al mondo ed è Presidio Slow Food.

Filippo Cea è un agronomo vissuto agli inizi del XX secolo a Toritto in Puglia. È a lui che si deve la selezione della mandorla che porta il suo nome e che era considerata straordinaria per le sue doti miracolose.

Il libro di Elettra Ceglie racconta, nella prima parte, la storia di Filippo Cea che, mentre tutti abbandonavano la terra, volle scommettere su un alberello del suo fondo, unico al mondo, che produceva due mandorle gemelle dal sapore dolce racchiuse in un guscio. La Pianta Madre (che ha più di cento anni) ancora sopravvive in contrada Matine di Toritto.

La dose ideale di mandorle da consumare nell’arco della giornata è pari a 28 grammi, ovvero circa 23 mandorle. Ideale tra un pasto e l’altro come spezza fame.